Classic Club Italia - Sezione Lancia
GALLERIA IMMAGINI


Le Lancia a tutta birra!

Lino il 08/05/2018 23:54
Le Lancia a tutta birra!

Carissimi,

vi presentiamo il primo raduno 2018  Lancia Classic Team, sezione di Marca del Classic Club Italia, che avrà luogo sabato 9 giugno in Valganna.

Il cuore di questo evento sarà il Birrificio Poretti.
Saremo immersi per qualche ora in un’atmosfera magica: una passeggiata che ripercorre tutta la storia del Fondatore Angelo Poretti. Un cammino che inizierà dalla bellissima Sala Cottura, cuore pulsante dei processi produttivi e dell’intero birrificio, e proseguirà all’interno di Villa Magnani, splendida dimora liberty di Angelo Magnani, nipote del fondatore. La visita terminerà al Negozio del Birrificio, dove è possibile acquistare l’intero assortimento dei prodotti.

La Valganna è una valle che inizia a nord di Varese, nella zona della Birreria Poretti, in territorio di Induno Olona e termina a Cunardo. E’ solcata da due corsi d'acqua. A sud si trovano tre sorgenti che vanno a formare un ramo sorgentizio secondario del fiume Olona, detto Olona di Valganna. Una delle tre sorgenti che forma l'Olona, dà origine alle Cascate di Valganna.

In questa valle vi sono molte grotte di origine carsica. Le più famose sono le Grotte di Valganna, presso le omonime cascate, in territorio di Induno Olona.

A breve il programma dettagliato che comprenderà ovviamente il pranzo a base di prodotti locali e naturalmente la prova che aprirà il CHALLENGE 2018!

Sarà un raduno per la sola giornata di sabato, ma nessuno vi vieterà di trasformare questo evento in una minivacanza e approfittare anche della domenica per andare alla scoperta di questa fresca valle contornata dalle Prealpi Varesine.

Nel territorio comunale si trovano, oltre alle bellezze naturali, anche la Cappella e la Badia di San Gemolo che conserva un organo neoclassico di scuola lombarda.

E’ infatti qui che venne martirizzato il santo, alla fine del X secolo, dopo aver cercato di inseguire, insieme a Sant'Imerio di Bosto, dei briganti che avevano derubato una carovana di cui faceva parte. I briganti erano dei sepriesi che storicamente controllavano i passi che dalla Svizzera portavano a Milano intercettando tutte le carovane.

Il corpo del Santo venne sepolto nella Badia di San Gemolo che sorse nel 1095 per opera di tre sacerdoti milanesi, Atto, Arderico ed Ingizio, su concessione dell'arcivescovo di Milano Arnolfo III.

L’abbazia, molto potente fino al 1556, fu tenutaria di possedimenti in tutto il nord del varesotto e controllava il castello di Frascarolo. Nello stesso anno ne fu soppresso il potere temporale.


Commenti
Non sono stati scritti commenti
Scrivi commento
Per favore loggati per poter scrivere un commento
Voti
La votazione è possibile solo per utenti registrati.

Effettua il login o registrati per votare.

Nessun voto pervenuto